Tu sei qui

Lo shop on-line funziona regolarmente!

Custer è morto per i vostri peccati

Se si passa in rassegna la vastissima letteratura di questo secolo che fa riferimento agli indiani d'America non si può non notare che una sorta di nevrosi all'intemo della cultura occidentale impedisca di rapportare l‘indiano alla sua realtà presente. Per definizione, appartiene ad un tempo remoto, è sepolto dai fantasmi del passato. Gli indiani di oggi risultano troppo irreali, pittoreschi. «non adeguati ai tempi» per essere presi in seria considerazione.

A ricordare, comunque, che esiste tutt'ora un "problema indiano", vi sono le opere di Deloria e 1a riproposta al lettore italiano di Custer è morto per i vostri peccati è senz'altro di grande interesse. Trattandosi di un'opera decisamente tra le più importanti finora pubblicate sugli «affari indiani». Deloria, nato a Martin nella riserva di Pine Ridge nel Sud Dakota, è uno Standing Rock Sioux di illustre famiglia che può annoverare tra gli antenati leader storici e studiosi. Plurilaureato, è direttore "dell'lnstitute for Development of lndian Law" e pratica la professione di avvocato, da vari decenni costantemente impegnato nella difesa dei diritti indiani. Le sue numerose pubblicazioni hanno offerto un valido e insostituibile contributo alla fonnazione della base etico-politica dei vari movimenti indiani. Effettivamente Deloria, più di ogni altro, è riuscito ad articolare le richieste che sempre più pressanti sono giunte dalle terre indiane.

"Custer è morto per i vostri peccati" è ampiamente ed esaurientemente documentato e mostra una profonda conoscenza dei rapporti storico-sociali e legali che si sono venuti a creare tra euro-americani e indiani dall'inizio della colonizzazione ai giorni nostri. Ponendo perentoriamente fine al dominio secolare di "esperti" non-indiani. sottolinea come all'interno della profonda crisi di valori e identità che investe la società americana. il modello di vita indiano risulti. forse ironicamente ma non certo accidentalmente, più stabile. flessibile e durevole. In effetti è rivolto verso esigenze e bisogni profondamente umani e non verso la completa sottomissione alla funzionalità della produzione economica.

Custer è morto per i vostri peccatti - Vine Deloria
 

Custer è morto per i vostri peccati. Manifesto indiano